Parte la campagna "New Deal 4 Europe" - Roma 24 marzo 2014


Form Firenze 15 March 2014Oggi, 24 marzo e' stata lanciata dalla societa' civile europea nelle principali capitali europee (Roma, Bruxelles, Atene, Parigi, Barcellona, Praga, Lussemburgo), l'Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per un Piano straordinario europeo per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione. Questa azione si rivolge alla Commissione europea, al futuro Parlamento europeo, e quindi ai partiti europei impegnati nella campagna elettorale, per chiedere loro un impegno a rilanciare l'economia e l'occupazione a livello Ue.


Promotori di questa azione sono i Federalisti europei, i sindacati (in Italia Cgil, Cisl e Uil), le Associazioni della societa' civile (in Italia Acli-Fai, Aede, Altramente, Arci, Asege, Cesi, Cife, Cime, European Alternatives, Libera-Flare, Gfe, Legambiente, Liberta' e Giustizia, Mfe), sindaci (Anci, Aiccre), personalita' del mondo della cultura europea (Manifesto di sostegno).

I promotori ritengono che il Piano debba essere finanziato con un bilancio di almeno il 2% del Pil europeo, alimentato dalla tassa sulle transazioni finanziarie e dalla tassa sulle emissioni di CO2, nonche' dall'emissione di un prestito europeo in euro project bonds. I promotori chiedono inoltre il varo immediato di un cospicuo Fondo europeo per l'occupazione, soprattutto dei giovani.


Rome press conference, 24 March 2014Alla presentazione dell'iniziativa, ospitata nella sede nazionale dell'ANCI, sono intervenuti i membri del Comitato italiano promotore dell'ICE, nelle persone di Simonetta Paganini (ANCI), Grazia Borgna (coordinatrice Comitato europeo), Paolo Ponzano (Mfe - Presidente Comitato italiano ICE), Gianni Bottalico (Presidente Acli), Virgilio Dastoli (Presidente Cime), Raffaella Bolini (Arci), Emilio Gabaglio (gia' segretario generale della Ces), Maurizio Gubbiotti (Legambiente), Antonio Morandi (Cgil), Andrea Costi (Uil), Andrea Mone (Cisl).

"Dalla riunione di oggi - dice Borgna - e' emersa la ferma intenzione di tutte le organizzazioni promotrici a impegnarsi per suscitare un movimento dal basso che coinvolga i cittadini europei e per raccogliere il milione di firme necessario, in almeno sette Paesi dell'Ue. I veri protagonisti di questa azione - conclude Borgna - saranno i cittadini europei che si battono per un Europa diversa, democratica e federale, in contrasto con il crescente euroscetticismo e la disaffezione nei confronti del progetto europeo".

Tutte le informazioni utili a promuovere la campagna per l'ICE si trovano nel sito http://www.newdeal4europe.eu/

 

Follow Us!

FacebookTwitterYoutubeFlickrGoogle

Newsletter

Newsletter

Follow Us!

FacebookTwitterYoutubeFlickrGoogle

PARTNERS