Comunicato stampa ND4E su appello a Juncker del 21 novembre

I CITTADINI EUROPEI, I MOVIMENTI FEDERALISTI, LE ORGANIZZAZIONI DELLA SOCIETA’ CIVILE, I SINDACI, LE PERSONALITA’ DEL MONDO DELLA CULTURA, I SINDACATI CHIEDONO ALLA COMMISSIONE EUROPEA UN SERIO IMPEGNO PER RILANCIARE SVILUPPO E OCCUPAZIONE SOPRATTUTTO PER I GIOVANI

Comunicato stampa del comitato promotore dell'iniziativa dei cittadini europei "New Deal 4 Europe" (ND4E).

Venerdì 21 novembre i promotori e i sostenitori dell’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) NEW DEAL 4 EUROPE : UN PIANO EUROPEO STRAORDINARIO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE E L’OCCUPAZIONE hanno inviato al Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker un APPELLO nel quale chiedono che il finanziamento del Piano di 300 miliardi sia assicurato da risorse proprie del bilancio europeo quali la tassa sulle transazioni finanziarie (TTF) mirata ad alimentare un Fondo Europeo Speciale, per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione.

 

I promotori del ND4E hanno deciso di intervenire per sollecitare il Presidente della Commissione europea a precisare dove verranno reperiti i 300 miliardi del Piano di investimenti da Lui annunciato. Infatti nel bilancio europeo non c'è traccia di risorse disponibili di questa entità. I fondi inutilizzati del bilancio europeo e le risorse della BEI sono una risposta inadeguata: i primi sono insufficienti, le seconde necessitano di un co-finanziamento a livello nazionale, dove le risorse sono notoriamente scarse. Questo sistema di finanziamento presenta gli stessi limiti del Patto per la crescita e l'occupazione del 2012 (120 miliardi di euro) che è rimasto sulla carta. La TTF è dunque, come propongono i promotori del ND4E, la via maestra per finanziare il piano senza una revisione del Trattato di Lisbona e senza aspettare la revisione del quadro finanziario pluriennale. E’ l’unico modo per mettere in campo nuove risorse europee e per progredire nella direzione di un bilancio federale a cominciare dai paesi dell'eurozona.

Nell’appello emergono le preoccupazioni dei sostenitori del ND4E circa il conflitto sull’applicazione del bilancio del 2014, che conferma l’incapacità dei governi a prendere decisioni efficaci e condivise, mettendo in pericolo il finanziamento di azioni essenziali dell'Unione, e approfondendo la distanza fra cittadini e istituzioni europee.

Considerando che l’emergenza sociale e ambientale non può più aspettare nell’appello viene chiesto a Juncker, quale Presidente della Commissione europea, di indicare la Tassa sulle Transazioni Finanziarie (TTF), promossa da 11 Stati membri dell’eurozona, come la prima e immediata risposta all’esigenza di disporre delle risorse pubbliche necessarie a far decollare il Suo piano di investimenti.

L’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) New Deal for Europe (Trattato di Lisbona art. 11.4) è promossa da Comitati di 11 Paesi dell’Unione europea, Movimenti Federalisti, Organizzazioni della società civile, Sindacati, Personalità del mondo della cultura che hanno sottoscritto un MANIFESTO a sostegno del ND4E, Sindaci di importanti città che hanno lanciato un Appello ad aderire al ND4E, Parlamentari europei (www.newdeal4europe.eu)

- fine del comunicato - 

Contatto stampa: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Notizia correlata:

Appello a Juncker.

.

Follow Us!

FacebookTwitterYoutubeFlickrGoogle

Newsletter

Newsletter

Follow Us!

FacebookTwitterYoutubeFlickrGoogle

PARTNERS